Author Archives: Auto Traveller

Il tour della Romagna in macchina

Viaggiare è sempre un piacere, non solo per chi desidera visitare le grandi mete turistiche italiane, ma anche per le persone che vogliono semplicemente staccare un po’ dalla routine quotidiana. Tra le alternative, una soluzione ideale è un tour in auto, per potersi muovere ovunque, lontano da casa.

Una delle prime tappe che consigliamo per un tour in macchina, per chi ama i sapori e le bellezze italiane, è la zona della Romagna.

Fra Modena e Maranello (qui gli amanti delle automobili possono visitare il Museo Ferrari), Castelvetro e Vignola si possono assaggiare alcuni dei sapori più buoni della regione emiliana. La prima vera tappa di un viaggio in macchina e dovrebbe essere anche questo, assaporare Lambrusco, grana padano, mortadella, aceto balsamico e tante altri prodotti tipici della regione.Per chi vuole soggiornare durante il tour, sono tante le strutture a disposizione.

Proseguendo verso la Riviera Romagnola, passando per le dolci colline di Bologna e scendendo a Imola, si arriva alla zona in cui il Sangiovese è di casa. Fra Predappio, Bertinoro e a zona di Forlimpopoli si possono assaggiare alcuni dei vini tipici dell’intera Regione. Qui si può anche soggiornare in qualche agriturismo o nelle stesse strutture termali che hanno tutte 4 o addirittura 5 stelle.

Hotel per famiglie

L’Albergo Villa Aida è l’hotel per famiglie a Riccione adatto alle vacanze di tutti, la struttura si trova a due passi dal mare e accanto alle Terme di Riccione. Il ristorante dell’hotel, offre menù personalizzati e differenziati per i bambini, a seconda dell’età. Scoprite le tariffe dell’hotel Villa Aida e tanti altri vantaggi di alloggiare in questo hotel.

L’Hotel Adigrat di Riccione è ormai punto di riferimento per tanti turisti che sanno di poter contare sull’affidabilità del personale, sui servizi offerti, sull’ottima cucina gestita direttamente dai proprietari e sull’ottima posizione di questo hotel a Riccione sul mare. Situato a soli 200 metri dalle famose Terme e a 10 minuti a piedi del VialeCeccarini. Tutte le camere,sono dotate di servizi privati e comodi letti.

I Portici Hotel- Bologna

Offre un’esperienza affascino dei 1500 metri quadrati di affreschi in stile Liberty, riportati alla luce dopo un sapiente restauro.

Maxxim Hotel – Ferrara

Il Maxxim Hotel è ospitato in un suggestivo palazzo del 15° secolo, situato nel centro storico di Ferrara. Questo antico edificio è pieno di fascino e conserva archi originali, marmi e arazzi. Presenta camere caratterizzata d’aria condizionata, connessione internet gratuita, TV satellitare e cassaforte.

Il marketing nel settore auto

Il settore delle auto è uno di quelli che affronta spesso alti e bassi nelle vendite, e la crisi degli ultimi anni ha messo in ginocchio l’intero sistema.

Coloro però che hanno saggiamente scelto mirate campagne di marketing, sono riusciti a reggere molto bene il colpo. Quale segreto si nasconde dietro un buon marketing nel settore auto? Andiamolo a scoprire all’interno del nostro articolo grazie all’agenzia marketing di Milano Guru.

Il marketing nel settore auto

Abbiamo capito quanto oggi sia vitale conoscere le strategie di marketing all’interno del settore auto, questo per andare a superare un momento di difficoltà momentaneo per poi ripartire alla grande.

Come si può fare a ottenere questo risultato? Dunque, si parte dal presupposto che con la crisi le vendite sono sì calate, ma non azzerate. Basandosi su questo aspetto, ciò che ci si deve fare è chiedersi cosa voglia la gente che decide di comprare un’auto.

Sappiamo che grazie alla diffusione di internet, le persone che cercano un’auto da comprare è sul web che vanno a reperire tutte le informazioni, per guardare, confrontare e perché no, sognare di avere una specifica vettura. È qui che si cela il segreto e il vantaggio di chi sa leggere i dati.

L’interessante di questa informazione è che permette a chi vende le auto di conoscere prima quali sono i gusti e i desideri dei clienti, facendo una semplice analisi delle ricerche che vengono fatte su internet. Il concessionario potrà indagare a fondo sul tipo di vetture migliori su cui lavorare.

La cosa davvero incredibile in tutto questo è che si tratta della più semplice delle ricerche di marketing, che non richiede conoscenza ed esperienza e che oltretutto è anche gratuita.

Grazie a poche semplici ricerche si potrà comprendere a livello percentuale il tipo di auto ricercata, e tutte le caratteristiche specifiche come colori, accessori, optional e così via.

Grazie a questo sistema base si potranno ottenere interessanti successi, puntando le proprie campagne pubblicitarie sulle auto che la gente ricerca di più su internet. Il mercato di oggi d’altronde è così in molti settori, non più vendere tutto, ma vendere solo quello he la gente vuole davvero.

Perché le auto restano il settore a più alta densità di marketing

Da anni si parla di crisi nel mondo dell’auto, ma nonostante questo gli esperti dicono che uno dei settori a più alta densità di marketing è proprio quello delle vetture. Perché tutto questo? La domanda è lecita, e la risposta è molto ampia. Cerchiamo di entrare nel dettaglio di questo argomento per comprendere di più quali siano le ragioni di questo controsenso. Andremo ad osservare, grazie all’agenzia pubblicitaria di Milano Smart, nello specifico almeno due grandi aspetti che riguardano le auto, ovvero la pubblicità dedicata al rilancio delle vendite in un momento di crisi, e anche le campagne di marketing che promuovono le auto di nuova generazione.  

Perché le auto restano il settore a più alta densità di marketing 

Alla domanda del perché le auto restano ad oggi il settore a più alta densità di marketing, si può rispondere con una serie di motivazioni, in quanto possono essere molte le ragioni per cui le auto oggi siano uno dei prodotti maggiormente spinti attraverso imponenti e specifiche campagne di marketing. Nel nostro testo osserviamo le due ragioni che a nostro avviso sono quelle principali, quelle che al momento sono senza dubbio molto care ai principali brand del settore automobilistico. Ecco di cosa parliamo:

  • Rilancio: uno dei principali motivi per cui le auto necessitano di imponenti campagne di marketing è proprio la stessa crisi che attraversa questo settore. Attraverso campagne di marketing mirate si cerca di fare in modo di rilanciare le vendite delle vetture. Grazie agli incentivi, e alle nuove uscite di auto sempre più particolari e moderne, le aziende tentano di aumentare il proprio business.
  • Auto ibride e elettriche: la modernità e la ricerca di un’aria più pulita e un alto rispetto dell’ambiente, hanno portato alla realizzazione di auto sempre più innovative. Il marketing che riguarda questo settore specifico è ad oggi molto utilizzato, il lavoro che si fa è decisamente intenso e molto capillare. Grazie a tutto questo si è trasmessa nelle persone la consapevolezza di quanto sia importante il rispetto dell’ambiente e la guida di auto sempre più tendenti all’utilizzo di un’alimentazione elettrica o con carburanti a basso impatto ambientale. 

Esperimento SKY: il Moto GP virtuale. E’ il futuro?

Chi ha assistito al Gran Premio del Mugello VIRTUALE trasmesso da Sky ne ha riferito come una esperienza realistica, grazie al commento dei giornalisti, ma anche straniante. Ma è davvero il futuro di automobilismo e motociclismo in TV?

Read More …

Come attrezzare la macchina per le neo mamme

Diventare mamma è un evento meraviglioso al quale molte donne aspirano. Dal momento in cui si ha un pargolo di cui doversi prendere cura ci sono tante cose che cambiano nella vita della neo-mamma, a cominciare dalle abitudini fino alle priorità: prima della propria persona viene sempre il bambino. Le cose cambiano anche dal punto di vista dell’auto, poiché la quattro ruote deve essere attrezzata per poter trasportare il bambino in tutta sicurezza. La sicurezza stradale è proprio l’aspetto più importante, sul quale non bisogna transigere: ogni anno in Italia periscono in incidenti stradali oltre 4.000 persone, di cui oltre 80 bambini. Sono numeri spaventosi ma che possono essere ridotti semplicemente con più attenzione.

Tra le attrezzature da non farsi mai mancare in macchina ci sono sicuramente i seggiolini per auto. Di vario genere a seconda del peso e dell’età del bambino, possono essere facilmente installati in auto, sia sul sedile passeggero che sui sedili dietro, sono in grado di accomodare bambini di ogni età (anche fino a 12 anni) e farli viaggiare in sicurezza. Read More …

Come scegliere l’officina meccanica

Se siete alla ricerca di un’officina meccanica per la vostra auto, prestate massima attenzione nella scelta perché non tutte sono uguali e in grado di assistervi nel migliore dei modi. In questo articolo, un breve consiglio su come scegliere un’officina meccanica e i vantaggi che possono dare le diverse soluzioni.

Innanzitutto, il primo consiglio è quello di non trascurare la manutenzione della vostra auto, così da ridurre il rischio di guasti inaspettati e la derivante spesa. La migliore soluzione, non sarà per forza scegliere l’officina più economica, bensì la fiducia, che rappresenta il principio principale che deve mantenere la competitività dell’officina indipendente nel rapporto che può esserci fra autoriparatore e automobilista.

Esistono diversi tipi di officine, per chiarirvi le idee, qui di seguito un elenco delle varie tipologie di centri per soluzioni auto:

Autofficina concessionaria o autorizzata

Possiamo rivolgerci a questo tipo di officina, se acquistiamo un’auto nuova o usata presso un salone generico e abbiamo la garanzia della casa produttrice. È il meccanico al quale ci rivolgiamo se acquistiamo una nuova auto in quanto coperti dalla garanzia della casa di produzione. Scaduto il termine di garanzia è possibile cambiare e vedere se ci sono officine più economiche per effettuare controlli e tagliandi.

Un’officina autorizzata, come l’autofficina Citroen e Peugeout Enrico di Genova o l’autofficina Ford Carlucci di Roma presenta molte sale come quella dedicata alla meccanica, all’elettronica e poi pneumatici sino alla carrozzerie, presente in quelle più attrezzate. Ovviamente, un’officina autorizzata è tenuta ad impiegare ricambi e prodotti solamente marchiati dal Costruttore.

Autofficina generica

L’autofficina generica è un meccanico indipendente, che tratta riparazioni su tutti i tipi di auto e moto (non connesso ad alcun concessionario o brand). Solitamente ci lavora personale competente a prezzi di manodopera molto più bassa riguardo alle officine autorizzate.

Elettrauto

E’ lo specialista che si occupa di tutto quello che riguarda l’elettronica di una macchina. Dall’installazione di impianti radio Hi-Fi, alla riparazione di luci e fanali, alla mappatura della centralina per risparmiare sui consumi, alla riprogrammazione di quadri digitali e chilometraggi, all’installazione dei sensori di parcheggio, sino alla diagnosi della gestione motore, abs, airbag, ecc…

Carrozziere

E’ colui che si occupa di un guasto nella carrozzeria, oppure quando fare delle modifiche estetiche. Fra i lavori svolti da un carrozziere ci sono: il montaggio di parti danneggiate negli incidenti, la raddrizzatura della scocca, le operazioni di stuccatura, tappezzeria dei sedili, carteggiatura, verniciatura e lucidatura della carrozzeria.

Gommista

Il gommista è il punto di riferimento dei pneumatici e dei cerchi. E’ il tipo di officina che frequenterete più spesso!

E’ possibile effettuare la ricerca di un’officina anche su Google, capace di suggerirvi le officine più vicine a voi grazie alla geolocalizzazione.

5 marche di gomme a confronto

gommeSul mercato italiano sono attualmente disponibili oltre 150 marchi di pneumatici distribuiti in diverse fasce di prezzo e prestazioni, con la regola non scritta che generalmente a costi più elevati corrispondono migliori performance e maggiore durata nel tempo (sebbene non sempre sia così). Read More …

Differenze tra gomme estive e gomme 4 stagioni

tires-1372268-mLa scelta dello pneumatico giusto è importante per avere la massima tenuta di strada, per una durata ottimale e per ridurre al minimo i consumi di carburante mentre si guida. Con l’avvicinarsi della bella stagione è normale iniziare a pensare ad un “cambio gomme”, togliendo quelle invernali e montando degli pneumatici adatti alle giornate calde di luglio ed agosto. La scelta può cadere fra due opzioni: pneumatici 4 stagioni o pneumatici estivi. Che differenza c’è e quale scegliere?

I primi sono degli pneumatici a metà strada tra quelli estivi e quelli invernali. Sono consigliati esclusivamente a chi usa poco la macchina e riesce a far durare un “treno” di pneumatici anche quattro o cinque anni. Possono essere di solito una combinazione tra mescola invernale e disegno di battistrada estivo, oppure al contrario una combinazione tra mescola estiva e disegno di battistrada invernale, dunque più aggressivo. Sono gomme ideali per chi usa la macchina in maniera particolare nei periodi caldi dell’anno oppure vive in zone in cui, anche in inverno, le temperature difficilmente scendono molto.

I secondi, anche sono chiamati “estivi”, possono essere usati in ogni momento dell’anno a patto che il codice di carico e velocità sia non inferiore a quello indicato sul libretto. Attenzione però che la mescola di questi pneumatici si indurisce con il freddo, dunque nei mesi invernali la tenuta di strada e i consumi potrebbero risentirne molto. E’ consigliato consultare sempre i test dei pneumatici estivi per una scelta oculata.

Tenendo in mente queste differenze si può fare una scelta migliore da un punto di vista degli pneumatici e curare al massimo la propria vettura, i consumi e l’ambiente.

La scelta del gommista: convenienza e risparmio

gommeLa sostituzione delle gomme costituisce una spesa non indifferente che pesa sul bilancio a carico dell’automobilista. Specialmente se si abita o ci si trova a percorrere abitualmente zone caratterizzate da escursioni climatiche piuttosto rilevanti tra la stagione estiva e quella invernale, la manutenzione dei quattro pneumaticidiventa ancora più urgente.

Affidabilità online

Non deve perciò stupire che negli ultimi anni si registra una nuova tendenza nella scelta del gommista: ci si reca sempre meno da quello sotto casa e si predilige invece laricerca mirata attraverso internet. Da un lato si desidera risparmiare, dall’altro si vuole ottenere la massima qualità. Ciò oggi diventa possibile anche grazie ai nuovi portali specializzati nella vendita di gomme online che permettono agli acquirenti di scambiarsi feedback e recensioni.

Come funziona?

Supponiamo di voler cercare un gommista a Milano: naturalmente ne esistono centinaia. Accedendo a un sito come Cambio Gomme si può ottenere una rapidapanoramica delle offerte più adatte al nostro caso. Per prima cosa si inseriscono le dimensioni dei nostri pneumatici – larghezzaaltezza e cerchio si ricavano dal libretto – oppure si seleziona direttamente il modello della nostra auto o moto, e il sistema ricaverà dal database le misure giuste.

Otterremo così un elenco di modelli di gomme compatibili con il nostro veicolo. Per ciascuno sono indicati anche i dettagli sulle classi di efficienza energetica, di aderenza sul bagnato e del rumore in base alle nuove norme europee. Le prime due variano da A (in verdemassima) a G (in rossominima) mentre l’ultima è espressa in decibel.

Aggiungendo infine al carrello il prodotto che vogliamo acquistare, possiamo procedere con la localizzazione del gommista in base alla città, nel nostro esempio Milano. Anche in questo caso non compare un’unica opzione bensì numerose alternative, ciascuna con un dettaglio sul costo di montaggio ed equilibratura. Bastaprendere l’appuntamento direttamente sul sito e abbiamo risolto.